VEGEA A VERONA PER IL CONVEGNO INNOWINATION DI INTESA SAN PAOLO

Giovedì 8 Febbraio 2018, Vegea è stata invitata a Verona ad intervenire al convegno Innowination sulla sostenibilità, lo sviluppo e l’innovazione nel settore vitivinicolo.

Tutti i settori produttivi devono avere ormai una visione prospettica verso la sostenibilità ed il green, e la vitivinicoltura non è da meno.

 

La filiera avverte da tempo la necessità di puntare sul recupero dei sottoprodotti, infatti la separazione e la valorizzazione dei sottoprodotti di lavorazione come i raspi, le bucce, i vinaccioli e la feccia sono imperativi importanti della sostenibilità: tali scarti di natura organica possono rappresentare una risorsa concreta anziché essere visti come un fastidioso costo da gestire. E’ proprio questa la mission di Vegea, l’azienda che valorizza le vinacce, una volta effettuata la distillazione, nella produzione di biopolimeri innovativi.

Nell’ambito di una tavola rotonda è intervenuto Francesco Merlino, Owner di Vegea, osservando che “l’innovazione tecnologica sostenibile deve guidare l’evoluzione delle aziende vitivinicole, solo così le aziende potranno trovare nuovi sbocchi commerciali e competere in un mercato che è sempre più globale”.

Andrea Sartori, presidente del consorzio Valpolicella e proprietario dell’omonima casa vinicola, ha in seguito delineato la sua filosofia aziendale basata sul progetto “Riduci Risparmi Rispetta” Certificazione di produzione integrata in Valpolicella.

 

Il protocollo RRR è stato adottato dal Consorzio per certificare, sul piano tecnico e attraverso il monitoraggio sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari da parte delle aziende, la salvaguardia degli equilibri ambientali della Valpolicella. Oggi al terzo anno di attuazione, il protocollo inaugura una nuova fase di dialogo con organismi di certificazione e operatori di settore attivi all’estero.

«Il mondo del vino, con la sua articolata filiera produttiva e distributiva, è un ottimo campo di applicazione per aziende innovative», ha concluso Giuseppe Capetta, Innovation Manager di Intesa Sanpaolo.