VEGEA VINCE IL PRIMO PREMIO DEL GLOBAL CHANGE AWARD INDETTO DALLA H&M FOUNDATION

Il 6 Aprile 2017, si è tenuta a Stoccolma la grande cerimonia di premiazione del Global Change Award, e tra più di 2,800 progetti provenienti da 130 Paesi diversi, Vegea è stata annunciata vincitrice del primo premio del GCA 2017!

Il Global Change Award è un’iniziativa lanciata ogni anno dalla Fondazione H&M, in palio un premio del valore di 1 milione di € ed un programma di consulenza della durata di un anno, dedicato a reinventare il settore della moda.

 

L’obiettivo del Global Change Award è quello di proteggere il pianeta e gli esseri viventi accelerando il passaggio da un sistema di moda lineare a uno circolare e senza sprechi.

L’azienda Vegea ha sviluppato una tecnologia che consente di trasformare un sottoprodotto della lavorazione vinicola in un biomateriale innovativo per applicazioni moda.

“Siamo profondamente onorati di ricevere questo premio. E’ la dimostrazione del fatto che lo sviluppo dei biomateriali sta diventando importante, in un mondo dove le risorse diventano sempre più scarse”, ha detto Tessitore, Owner di Vegea.

 

Il Global Change Award è tra le competizioni più importanti al mondo, dedicata alle innovazioni che si trovano in uno stadio iniziale di sviluppo, è la prima iniziativa in tal senso nel settore moda. Poiché lo scopo del premio è di avere un impatto significativo su tutta l’industria, né la Fondazione, né il gruppo H&M trarranno profitti o acquisiranno i diritti di proprietà intellettuale delle innovazioni.

“Al terzo anno dalla sua nascita, il Global Change Award è diventato davvero una forza positiva all’interno dell’industria della moda. Ha dimostrato di essere un importante punto di partenza per i vincitori, attraverso il supporto e l’accesso ad un network importante che garantisce alle innovazioni di arrivare sul mercato più velocemente e meglio sviluppate. “, afferma Karl-Johan Persson, membro del consiglio della H&M Foundation e CEO del gruppo H&M.

 

Una giuria di esperti con approfondite competenze nell’ambito della moda, dell’ambiente, dell’economia circolare e dell’innovazione, ha selezionato cinque vincitori. E’ stato poi il pubblico a decidere, attraverso una votazione online, come suddividere il premio totale di 1 milione di euro tra le cinque idee selezionate dalla giuria. Oltre a dividersi il premio, i vincitori saranno seguiti per un anno con un programma di consulenza che li aiuterà a sviluppare le loro innovazioni e a massimizzarne l’impatto sul mercato.

Il programma, che prevede incontri a Stoccolma, Milano e Shanghai, è promosso dalla H&M Foundation in partnership con Accenture e dal Kth Royal Institute of Technology di Stoccolma, una delle Università leader in Europa per tecnologia ed ingegneria.

 

“Un consumo sostenibile e responsabile è il futuro. Riutilizzando e riciclando in maniera intelligente possiamo apportare dei cambiamenti significativi e radicali al nostro pianeta”, afferma Edwin Keh, Chief Executive Officer dell’Hong Kong Research Institute of Textiles and Apparel e membro della giuria di esperti. “